Agenzia di comunicazione: cos’è e cosa fa

Con il termine agenzia di comunicazione ci si riferisce a società specializzate nella scelta dei giusti canali e nella realizzazione di messaggi efficaci volti a far conoscere e promuovere un prodotto, brand o servizio.  Le attività che rientrano in questa definizione sono molteplici: scopriamole

Il concetto di agenzia di comunicazione rimanda a un universo molto ampio. Oggi un’agenzia di comunicazione deve essere in grado di utilizzare una molteplicità di strumenti, online e offline. Negli ultimi anni, l’attività si è orientata sempre più al mondo digitale, senza perdere però l’aggancio con i canali tradizionali. Si parla, in questo senso, di comunicazione integrata.

Dalle ricerche di mercato all’attività di ufficio stampa, dalla definizione del target alle Digital PR, dalla realizzazione siti alla gestione dei social media e alla SEO, tutto ciò che ha l’obiettivo di far conoscere e promuovere un brand o prodotto rientra nelle competenze di una media agency. Senza dimenticare il content marketing e il web marketing: marketing e comunicazione costituiscono un binomio inscindibile.

Che cos’è un’agenzia di comunicazione

Con il termine media agency, o agenzia di comunicazione, si indicano società che aiutano privati, aziende e pubbliche amministrazioni a scegliere i canali e i mezzi per comunicare con utenti e cittadini, gestire le relazioni e cercare nuovi clienti potenziali. In Italia, il termine media agency viene spesso confuso con agenzia di pubblicità, web agency, servizi di marketing. Non è del tutto sbagliato: un’agenzia di comunicazione racchiude in sé, in parte o totalmente, le funzioni delle altre agenzie citate.

L’agenzia digital si occupa principalmente di comunicazione digitale: social media management, creazione di siti web, content marketing, inbound marketing. Una advertising agency è quella che tradizionalmente si è sempre chiamata agenzia di pubblicità, maggiormente orientata alla realizzazione di campagne pubblicitarie. Tuttavia, oggi è difficile e poco utile tracciare confini netti: l’agenzia di comunicazione ideale è quella che sa integrare tutti questi diversi ambiti.

Che cosa fa

Un’agenzia di comunicazione non si limita a predisporre le strategie per il posizionamento di un servizio o prodotto. Il suo lavoro passa per lo studio di un messaggio, la sua canalizzazione e la corretta interpretazione da parte di un target di riferimento. Con l’obiettivo di massimizzare gli investimenti di promozione e rendere comprensibile ed efficace una campagna pubblicitaria o di comunicazione. Il lavoro di pianificazione e realizzazione di una campagna di comunicazione deve essere poi valutato attraverso un’analisi metodologica, empiricamente verificabile.

I principali media su cui opera un’agenzia di comunicazione vanno dai canali tradizionali – stampa, radio, televisione – a tutto il mondo del web nel suo complesso. La capacità di un professionista della comunicazione consiste nel conoscere le caratteristiche distintive e le potenzialità dei singoli mezzi, utilizzandoli in maniera sinergica per ridurre i costi e potenziare il ritorno economico dei propri clienti. La comunicazione, infatti, si può considerare a pieno titolo uno strumento di business.