Mica, l'iniziativa delle aziende per l'estrazione sostenibile

La mica ti fa bella. Creme, fondotinta, rossetti e smalti, questo minerale è impiegato in moltissimi prodotti cosmetici per conferire alla pelle quell’effetto glow, luminoso e satinato tanto apprezzato nella beauty routine delle donne. Ma il prezzo nascosto di questo arricchimento estetico si paga in India, dove oltre 20mila bambini sono sfruttati per estrarre questo luminoso ingrediente dei prodotti make-up. Dopo il report del 2016 della Reuters Foundation che denunciava questa pratica vergognosa, molte industrie cosmetiche si sono organizzate nell’associazione Responsabile Mica Initiative, con l’obiettivo di contrastare il lavoro minorile e consentire un approvvigionamento responsabile e sostenibile del minerale entro il 2022.

MICA, UTILIZZO NEI COSMETICI

Oltre che nei prodotti per il make-up, la mica viene utilizzata nei dentifrici, negli scrub e nei prodotti per la skincare per il suo leggero effetto esfoliante, nella produzione di vernici per le automobili, e in diversi strumenti elettrici.

MICA, SFRUTTAMENTO MINORILE

Sebbene esistano diversi giacimenti anche in Canada e negli Stati Uniti, è considerata particolarmente pregiata la mica estratta negli Stati Orientali dell’India: Bihar e Jharkhand. In queste zone la popolazione è organizzata per lo più in villaggi molto poveri e la sopravvivenza delle famiglie è legata principalmente all’estrazione del minerale. Scarso accesso all’istruzione, all’assistenza sanitaria e ai servizi governativi aggravano una situazione estremamente precaria che costringe i genitori a far lavorare anche i propri bambini nelle miniere. Fino a poco tempo fa, la mancanza di controlli sul lavoro e l’assenza di regolamenti hanno permesso alla mica estratta illegalmente di entrare nella catena di approvvigionamento globale. Nel 2017 alcune aziende si sono riunite nell’associazione Responsabile Mica, ponendo finalmente attenzione su un problema troppo a lungo ignorato.

RESPONSABILE MICA INITIATIVE

Ma non tutte le industrie cosmetiche hanno scelto di prendere parte all’iniziativa. Un esempio virtuoso in questo senso è l’azienda cosmetica inglese Lush, sempre molto attenta sul piano etico per la realizzazione dei propri prodotti, ha deciso di diventare completamente natural-mica free dal 1°gennaio 2018, utilizzando per i propri cosmetici solo il minerale sintetico realizzato in laboratorio.

Secondo quanto riportato sul loro sito, la decisione sarebbe stata legata all’impossibilità di garantire la trasparenza all’interno della propria filiera: “Sebbene Lush sostenga gli obiettivi dell’Associazione (Responsabile Mica Initiative n.d.r.), la prima volta in cui ci siamo dovuti confrontare con questi problemi non c’era la stessa sensibilizzazione dell’opinione pubblica che vediamo oggi. Se si considera che il settore della cosmesi consuma circa il 10% della produzione mondiale di mica e che noi siamo davvero un piccolo player dell’industria, come piccoli utilizzatori abbiamo un potere d’acquisto davvero molto limitato. Non sentivamo di poter avere l’impatto che desideravamo e così questo ci ha portati alla decisione di spostarci verso la mica sintetica”.

RISULTATI RAGGIUNTI

Durante l’ultimo incontro a Bruxelles nel mese di novembre, il direttore esecutivo di RMI, Fanny Frémont, ha elencato alcuni dei risultati raggiunti dall’Associazione: l’incremento dell’istruzione e dell’accesso all’assistenza sanitaria in 80 villaggi e l’adesione all’iniziativa di 55 organizzazioni che complessivamente rappresentano il oltre il 55% del volume di mica esportata dall’India. Piccoli passi avanti dell’associazione che forse, più che per i concreti traguardi raggiunti, ha un particolare valore per aver scosso le coscienze e puntato i riflettori sul lato oscuro della mica, l’unico e il più importante, che nessuno conosceva o del quale non si sapeva comunque abbastanza.

(Foto: flickr)


Contattaci

Per qualsiasi informazione, scrivici una mail
Questa non è comunicazione 2.0. È il solo modo di comunicare.




20% di sconto

Approfitta dell'offerta

Per lanciare la nostra nuova Academy ti offriamo uno sconto esclusivo del 20% per uno dei nostri corsi. Approfitta subito dell'offerta, è valida fino al 15 febbraio. Inserisci, al momneto del pagamento, il codice coupon: 20_ACADEMY