FpS Media al convegno sulle

professioni editoriali

Durante il seminario organizzato dalla Regione Lombardia
"Voglio (devo) fare il Free lance", Fabio Pisanu ha spiegato
come FpS Media si è ritagliata uno spazio nel settore
editoriale col suo modello di business innovativo.

FpS Media al convegno sulle professioni editoriali

Come può un freelance essere competitivo nel mondo del lavoro e diventare imprenditore di se stesso? Ne ha parlato Fabio Pisanu, giornalista e socio di FpS Media, durante il convegno “Voglio (devo) fare il Free lance”, organizzato dalla Regione Lombardia lo scorso 16 settembre a Milano.

Lavorare come freelance, una sfida possibile

Per la prima volta tre ordini professionali, quello dei commercialisti, quello degli avvocati e quello dei giornalisti, hanno unito le forze per organizzare un seminario formativo rivolto a professionisti disoccupati o inoccupati che vogliono lavorare come freelance. L’obiettivo del corso è stato quello di offrire strumenti pratici a chi desidera tentare la carta dell’autoimprenditorialità.

Il modello di business innovativo di FpS Media

Davanti ad una platea di giornalisti freelance, Fabio Pisanu ha spiegato come FpS Media è riuscita a crescere in un mercato sempre più sfidante. Gioco di squadra, contenuti di qualità e sguardo sempre rivolto al futuro sono il segreto di una realtà imprenditoriale che negli anni ha saputo specializzarsi in diversi ambiti della comunicazione, dal content marketing, al native advertising, fino alla produzione di video.

Come fare impresa partendo da zero

Durante il seminario, commercialisti e avvocati hanno dato consigli pratici su come gestire una partita Iva e su come aprire una Stp (Società tra professionisti), strumento fino ad oggi poco utilizzato. Al termine del corso, sono stati organizzati dei workshop operativi in cui i partecipanti hanno svolto delle simulazioni su come fare impresa partendo da zero. Il seminario ha permesso agli iscritti all’Ordine dei Giornalisti di acquisire otto crediti formativi.


Contattaci

Per qualsiasi informazione, scrivici una mail
Questa non è comunicazione 2.0. È il solo modo di comunicare.