Facebook Portal: il nuovo device per le video chat

Il nuovo device per le video chat di Facebook, Facebook Portal, è in vendita. Ecco pro e contro e dove trovarlo.

L’ultima novità di Facebook è un device dedicato alle chat video. Anche se è possibile usarlo per accedere ad alcune app, quali ad esempio Apple Music e Spotify, Portal non supporta nemmeno l’app Facebook. Infatti, l’obiettivo dell’azienda, almeno per ora, è concentrarsi sulle video chiamate e su Facebook Messenger.

Come funziona?

I device lanciati da Facebook sono in realtà due, Portal e Portal Plus. Si potranno utilizzare per effettuare video chiamate con altre persone che possiedono lo stesso device o anche con utenti semplicemente connessi a Messenger. Il punto di forza della chiamata tra due dispositivi Portal è che la videocamera integrata nel device permette di seguire il soggetto anche se è in movimento. Questa funzionalità, facoltativa, aiuta gli utenti a partecipare a videochiamate meno statiche, che consentono agli utenti coinvolti di muoversi liberamente nello spazio domestico o di lavoro senza per questo uscire dal campo visivo del loro interlocutore.

I costi

Al momento il prodotto, lanciato ieri, è partito con i seguenti prezzi di lancio: 199 dollari per il device più piccolo, 349 dollari per Portal Plus. Acquistando entrambi i device dal sito di Facebook, da Best Buy o da Amazon, si ottengono 100 dollari di sconto.

I punti di forza

Il costo dei device è competitivo, la qualità video ottima. L’integrazione di app quali Spotify e Apple Music lo rende un ottimo dispositivo anche per ascoltare la musica, con meno distrazioni rispetto a un tablet, uno smartphone o un laptop. L’integrazione con l’assistente vocale di Amazon, Alexa, permette di fare domande, impostare un timer, aggiungere items a una shopping list, controllare la propria smart home e molto altro.

I punti deboli

Come sottolineato da diverse testate, molti utenti nutrono ancora forti timori nei confronti della tutela dei dati e della privacy da parte di Facebook. Questo scetticismo non pone solo un limite nei confronti dell’acquisto del device (che contiene microfono e webcam integrati), ma anche dell’utilizzo di Facebook stesso. Non solo. Una recensione pubblicata da CNBC ha posto l’accento sul fatto che diversi utenti stiano abbandonando la piattaforma o comunque la utilizzino meno spesso di prima, unito alla caratteristica che il device si può utilizzare solo per chiamare altri utenti Facebook, potrebbe limitare di molto la portata e il mercato potenziale di questo dispositivo.

Siete interessati ad approfondire il mondo di FpS Media o volete farci una o più domande sui nostri servizi? Visitate la nostra sezione Contatti, compilate il form che trovate qui sotto e/o consultate la nostra sezione Chi Siamo!


Contattaci

Per qualsiasi informazione, scrivici una mail
Questa non è comunicazione 2.0. È il solo modo di comunicare.