Back to top

Successo per il progetto di comunicazione "Sherpa" dell'università di Bologna curato da FpS Media

progetto Sherpa università di Bologna

FpS Media ha curato la campagna di comunicazione del progetto "Sherpa" dedicato ai sistemi innovativi di soccorso in montagna coordinato da droni e computer, per l'università di Bologna

È il primo sistema di soccorso alpino che lega uomo e robot, nato grazie ai finanziamenti dell'Ue in un progetto europeo guidato dal Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione dell'Università di Bologna: il suo nome è SHERPA. Grazie all'uso di aeromodelli, droni e robot riesce ad individuare le persone disperse dopo una valanga in uno spazio di minuti, quando anche i gps impiegano ore. Adesso, dopo quattro anni di sviluppo con i test del Club Alpino Italiano e dei Carabinieri, è finalmente pronto ed è stato presentato a Davos, in Svizzera. FpS Media ha curato la strategia di comunicazione, l'ufficio stampa, il live twitting italiano e inglese del progetto, organizzato tra Milano, Bologna e Davos.

Il progetto SHERPA è stato ideato da giovanissimi ricercatori europei guidati dal DEI (Dipartimento di Ingegneria dell'Energia Elettrica e dell'Informazione) dell'Università di Bologna. Dopo 4 anni di sviluppo, il progetto è stato valutato positivamente dai funzionari europei durante il Final Review Meeting tenutosi a Davos (Svizzera) lo scorso 2 e 3 marzo. La valutazione positiva nasce dal riconoscimento di aver coinvolto un ampio spettro professionalità (da chi si occupa di intelligenza artificiale a ingegneri dell'automazione e ai soccorritori del CAI) e dall'ideazione di una tecnologia estremamente innovativa (frutto appunto di diverse professionalità) nella modalità di interazione tra uomo e macchina.

 

 

FPS Media
via Poma 41, 20129 Milano
+39 0292802828, redazione@fpsmedia.it
P.iva. 06728570968

I dati forniti saranno trattati nel rispetto delle disposizioni di cui al d.lgs.196/2003, Codice in materia di protezione dei dati personali